Unico film italiano presentato in concorso al Festival Di Cannes 2019.
Il traditore racconta il primo grande pentito di mafia, l’uomo che per primo consegnò le chiavi per avvicinarsi alla Piovra, cambiando così le sorti dei rapporti tra Stato e criminalità organizzata.